Username:  Password:
 Ricordami
Password dimenticata?

Accedi Iscriviti Aiuto!

Ora anche su Facebook http://www.facebook.com/videoannunci.lavoro
 
 
Browse




a cura  di Giulia Paganelli
Dottoressa in Scienze e RIsorse Umane 

 
IL CURRICULUM

L’utilizzo del curriculum cartaceo o su supporto elettronico è la forma maggioritaria di presentazione introduttiva e indiretta delle proprie conoscenze, qualità e capacità in funzione di una proposta di lavoro.
La costruzione di esso è determinante perché è il primo impatto che forniamo all’azienda di noi stessi, fondamentale perché ci permette di creare un interesse indiretto, studiato e calcolato.
Affinché un curriculum susciti l’interesse desiderato deve essere scritto seguendo alcune parole-regole chiave: 
  • Selezione: non inviare mai curricula a tappeto, ma selezionare due o tre aree di interesse lavorativo a cui indirizzare la propria attenzione.
  • Ricerca: informarsi sulle aspettative delle aziende selezionate in modo da personalizzare e quindi rendere più efficace la presentazione. 
  • Riflessione: focalizzare i propri punti di forza caratteriali e pratici per dare un orientamento personale ma totalmente professionale alla presentazione.
Dopo questa prima fase preliminare si passa alla Stesura del documento. Inutile precisare che un “curriculum perfetto” non esiste, esistono tuttavia alcuni punti fondamentali da seguire per crearlo:
  • Organizzazione: facile da leggere per individuarne i contenuti chiave
  • Professionale: serio, grammaticalmente corretto e che si presenti come documento ufficiale
  • Sintetico: deve riportare le informazioni salienti al fine della selezione senza sforare le due pagine
  • Mirato: ricamato intorno ai requisiti della domanda di assunzione o delle richieste fatte dall’azienda
  • Esauriente: completo di tutte le indicazioni utili per la selezione

Quando il Curriculum sarà terminato non resterà che inviarlo alle aziende precedentemente selezionate. E’ da preferire il supporto elettronico per sottolineare la propria competenza informatica. Privilegiamo la forma prettamente cartacea solo se espressamente richiesto dall’azienda. Possiamo affermare che il Curriculum Cartaceo è uno strumento indiretto che permette un’introduzione delle proprie capacità mirato ad un determinato tipo di richiesta delimitato dal bisogno di coprire un posto di lavoro specifico. Riguarda, quindi, un rapporto specifico tra due soggetti distinti e nominali.
 

IL VIDEO CURRICULUM

Con il video curriculum si apre una trattatistica teorica diversa che prevede l'eliminazione del passaggio chiave indiretto, mirato e studiato prima del colloquio, portandoci ad un piano diretto che racchiude le competenze, l’impatto visivo e l’incisività della persona. Possiamo dunque provare a fornire delle linee guida generiche per l'efficacia del video curriculum basandoci su un confronto con il curriculum classico e con le aspettative indubbiamente comuni. Dobbiamo sottolineare e tenere sempre ben presente che il video curriculum è una presentazione diretta di se stessi e delle proprie aspirazioni lavorative ad un interlocutore generico. In questo caso non possiamo avere dettagli precisi sulle aspettative di un’unica azienda, ma dobbiamo renderlo completo e interessante fermandoci al piano generico.
Cosa assume importanza nel video curriculum?
Possiamo prima di tutto sottolineare che l’improvvisazione non è la chiave giusta con cui leggere questa opportunità. La prima cosa fondamentale per l’osservatore sarà la disinvoltura con cui parliamo e presentiamo noi stessi nel video.
Ecco una scaletta di azioni che possono aiutarci in questo senso: 
  •  Indagine: cerchiamo di scrivere o di individuare quali sono i nostri punti di forza caratteriali e di inclinazione personale. Potremmo in questo senso fare un esercizio di indagine come stilare una lista dei pregi che possediamo, per esempio la determinazione a conseguire un obiettivo o scopo, l’inclinazione al lavoro di squadra, la sicurezza di sé e l’altruismo verso i colleghi di lavoro.
  • Raggruppamento: scriviamo un discorso che prevede la presentazione classica, le nostre qualità, i nostri interessi (lavorativi e non) e le nostre inclinazioni lavorative. Dobbiamo essere generici ma al tempo stesso incisivi. 
  • Prove di Scena: leggiamo e cerchiamo di far nostro il discorso scritto. Un video curriculum improvvisato risulterà disordinato e poco comprensibile. Fondamentale è l’utilizzo di un italiano corretto e senza neologismi personali. Per quanto concerne l’impatto visivo è fondamentale presentarsi in modo serio e professionale. Possiamo anche per questo ambito stilare una lista di consigli utili:
  • Vestiario: scegliete abiti seri e professionali, ma che siano comodi. Ricordatevi che una scomodità fisica è percepibile dal linguaggio del corpo che risulterà troppo irrigidito e poco naturale.
  • Sfondo: privilegiate uno scenario neutro. Evitate quindi ambienti domestici come la propria camera da letto che risulteranno privi di professionalità.
  • Gestualità: evitate l’uso eccessivo delle mani e dei movimenti del corpo. Una persona con una gestualità accentuata è sintomo di insicurezza e poca disinvoltura, nemiche del nostro obiettivo finale. 
  • Espressione facciale: fondamentale sorridere e tenere i lineamenti rilassati. Questi due piccoli accorgimenti doneranno naturalezza e maggiore incisività rispetto ad un video curriculum esplicitamente recitato.

Contatti  |  Condizioni di utilizzo  | 
Privacy  | 
Copyright © 2009, videoannuncilavoro.net by Skynet Italia Srl
P.IVA IT01260860117 - CCIAA. 113968